13/07/2014 - Gita escursionismo - Cima Cauriol (2494m)

Questa escursione permette di raggiungere cima del Monte Cauriol dalla quale è possibile ammirare la Catena del Lagorai, il massiccio di Cima d'Asta e le Dolomiti Fassane; per la discesa si seguirà il classico itinerario per Forcella Sadole lungo la "Via Italiana".

 

Punto di partenza
Rif. Refavaie (m 1116) - lat:46.216248 lon:11.623532
Punto di arrivo Cima Cauriol (m 2494)
Difficoltà EE
Dislivello 1400 ca
Tempi 7 ore di cui 3.30 in salita
Numero sentiero fino a Malga Laghetti CAI 320poi sentiero CAI non numerato
Come arrivare ----
Parcheggio Rif. Refavaie (m 1116)
Cartine Tabacco 22 1:25.000, Kompass 622 1:25.000


Descrizione

L'escursione inizia dal rif. Refavaie (m 1116) presso il quale parcheggiamo le auto. Da qui si cauriol-mappadiramano diverse strade forestali che salgono verso le malghe del versante sud dei Lagorai. Noi seguendo il segnavia n. 320, saliamo lentamente verso malga Laghetti (m 1582). Giunti alla malga un cartello indica la direzione per raggiungere la chiesetta "Campigol del Fero" Abbandoniamo quindi la strada forestale e prendiamo il largo e ben segnato sentiero che sale nel bosco. Si tratta della via originaria di salita alla Cima Cauriol percorsa dagli Alpini durante la prima guerra mondiale. Questa montagna fu infatti teatro di asprissime battaglie e la conquista della cima costò la vita a centinaia di italiani e austriaci. Il sentiero conosciuto come la via italiana che sale al Cauriol dal passo Sadole e che noi prenderemo al ritorno ripercorre in realtà la direttrice del primo contrattacco austriaco.
La nostra mulattiera invece sale nel bosco e raggiunge prima i resti di una chiesetta e poi quelli di un cimitero militare. Al termine del bosco tra resti di trincee, baracche e camminamenti, la traccia, sempre erta, diventa a tratti meno riconoscibile e bisogna a volte cercare i segnavia. Giungiamo infine in cima (m2494) dove sostiamo. Per la discesa prendiamo, come accennato, la cosiddetta "via normale italiana" che scende ripida alla Selletta Carteri e poi al passo Sadole (m 2066).

Da qui un tranquillo sentiero scende lungamente nel bosco fino alla strada forestale che ci riconduce alla Malga Laghetti e a Refavaie.

 

{mosmap zoom='15'| width='100%'| height='400'| lat='46.235278'|lon='11.596389'| zoomType='Large'| controltype='Automatic'| maptype='Terrain'| showScale='1'| zoomNew='0'|svcontrol='0'| tooltip='Monte Cauriol'| marker='1'| align='center'}

Vai all'inizio della pagina

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione