•  Le opere che si aggiudicano il premio della Giuria e si collocano a pari merito, sono:
Spigariol 1

Titolo: Passeggiando sulle creste dell'Alpago

 

Descrizione foto: foto fatta durante una gita di scialpinismo quest'inverno. Tra la cima del Cornor, del Castelat e del Guslon questa facile cresta. Molto divertente.

 

 

campanelli-1

Titolo: Un uggioso mattino...

 

Descrizione foto: Dopo la pioggia, la nebbia si alza dai prati. Speriamo che prima o poi esca anche il sole.

 

  •  La Giuria segnala come meritevoli le seguenti due opere:
pellizon-1

Titolo: Suonatore di tromba di fronte alle Tre Cime di Lavaredo.

Descrizione foto: La musica prende un altro suono su in montagna.

 

Questa immagine aderisce allo spirito del tema del concorso: non solo cime, ma anche, come in questo caso, la presenza dell'uomo sulle Terre Alte, il quale mentre esprime se stesso attraverso la musica, dona ai presenti emozioni in un ambiente incomparabile che diventa parte stessa ed indissolubile dell'espressione artistica.

   
grigolo-1

Titolo: Prima neve sulle Cinque Torri.

 

La poesia e la possenza della natura compresenti in questa opera.

 

  • Premio dello Sponsor: "Studio BIOARCHPROGETTI"
Bioarch
campanelli-2

Titolo: Acqua, prezioso elemento delle Terre Alte

Descrizione foto: L'Acqua fondamentale elemento che convogliato ed imbrigliato ha consentito l'abitabilità, lo sfruttamento e la sopravvivenza del territorio e delle sue genti.

 

  • La foto più votata su Facebook
likefb
spigariol 2

Titolo: Un "Serva" di colori.

Descrizione foto: Lungo la salita al monte Serva, dopo la prima nevicata si possono creare dei contrasti di colori incredibili.

 

  •  La foto più votata dalla Giuria popolare in occasione dell'incontro del 2 dicembre:
tarda

Titolo: Anche nella nebbia ... è sempre maestoso.

Descrizione foto: E' appena nevicato e per prudenza decidiamo per un itinerario facile e poco pericoloso con le nostre ciaspe: il rifugio Città di Fiume. Il sole sarebbe anche alto se non fosse per questa nebbiolina ad effetto verso il Pelmo.

Vai all'inizio della pagina

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione